ATTENZIONE: Spostamento blog

Ho scoperto che con WordPress non avrei potuto fare tante cose.
Ho troppe limitazioni per bloggare come vorrei.

Questo è il nuovo indirizzo del blog:

RANOCCHIO MONELLO

Annunci
Pubblicato in Varie | 1 commento

Un magico Natale

Un Natale più bello quest’anno.

Un Natale con un bimbo è sempre bello, ma quando poi quel bimbo è TUO figlio, tutto è più magico. Il suo primo Natale.
Ricordo il Natale scorso quando proprio la mattina del 25 un test ci confermò quello che io sapevo già da un po’. Eri in me e stavi crescendo.

Che meraviglia il suo vestitino di velluto rosso comprato per l’occasione.
Vigilia solo noi tre.
La notte in cui nasce la Sacra Famiglia, si riunisce anche la nostra.

L’albero è pieno di pacchetti per lei.
Noi, sciocchi genitori, le abbiamo comprato e impachettato tanti doni.
Ma ha solo 4 mesi, il divertimento e la gioia è più nostra.

Piccina, alle 23 dopo il biberon della sera crolla.
Lo scambio dei doni lo facciamo io e mio marito che come sempre è fin troppo generoso con me.

Il 25 mattina, ancora tutti in pigiama andiamo sotto l’albero.
Non pensavo che un microbino di 4 mesi potesse eccitarsi tanto davanti ai pacchetti.
Eccola con un paccone più grande di lei.

Che emozione vederla ridere. Ogni sorriso sdentato e un colpo di gioia al mio cuore

E poi il Capodanno.

Il 31 sera a casa, non ci è sembrato il caso di uscire con una bimba così piccola.
I fuochi, che a Napoli sono sempre tanti, la puzza di fumo e soprattutto l’umido ci hanno fatto desistere dall’accettare inviti.

A tavola con noi, buonissima. Ma anche il 31 dopo il biberon delle 23 è crollata.
Ma siccome la mia bimba è un tesoro si è risvegliata ridendo pochi minuti prima di mezzanotte.

cinque…quattro…tre…due…uno…AUGURI!!!
Auguri amore mio. L’ho stretta forte forte e mi sono emozionata e commossa. Più degli altri anni.
Abbiamo brindato insieme e io e il papà le abbiamo bagnato le labbra con lo spumante. Ma non ditelo alla pediatra per favore

Pubblicato in Me | 3 commenti

La pesca di Natale

Diffondere la cultura è importante. Importantissimo.
Iniziare a farlo con i bimbi poi è ancora più importante.
E soprattutto più bello.

Guardate cosa ho scoperto:

Centostorie – Microblog sui libri per bambini

Segnalo anche la simpatiche iniziativa:
LA PESCA DI NATALE

Pubblicato in Varie | Lascia un commento

le “M” Cronache

Il mondo dei blog è davvero infinito.
Ne ho scoperto uno da poco

Lo segnalo e segnalo anche la sua splendida iniziativa 🙂

Pubblicato in Varie | Lascia un commento

Mamma Papera’s Blog Candy Baby Gourmet


Ci provo. Partecipo anche io e sponsorizzo 😉

Il premio sarà un fantastico set della tupperware: composto da bicchiere succhietto in silicone, piatto con supporto a ventosa e posate bimbo.

Se vincessi… sarebbe contenta Sofia 😉

Pubblicato in Varie | Contrassegnato | 1 commento

Ma che davvero????

Ho scoperto questo blog da pochissimo, ma mi diverte molto e spesso è un valido aiuto per le mamme 🙂

Condivido il link…

leggetelo, leggetelo, leggetelo 😉

Ma che davvero? – il blog

Pubblicato in Varie | Contrassegnato | Lascia un commento

Non tutto è logico ma c’è qualche verità…

stamattina ho trovato in posta elettronica l’ennesima catena.
Io le odio … ma questa sinceramente mi ha colpito..

Trascrivo eliminando “invia a “… 🙂

Non tutto è logico ma c’è qualche verità…

Leggi e vedrai e saprai ciò che tutti pensano di te

Ci sono almeno 5 persone in questo mondo che ti amano al punto di morire per te.

Ci sono almeno 15 persone che ti amano in un certo modo.

La sola ragione per la quale una persona ti odia, è perché vuole essere come te.

Un tuo sorriso fa gioire qualcuno che non ti ama.

Tutte le notti, qualcuno pensa a te prima di dormire.

Rappresenti il mondo per qualcuno.

Se non fosse per te, qualcuno non potrebbe vivere.

Sei Speciale ed Unico e la persona di cui ignori l’esistenza ti ama.

Quando commetti la più grande sciocchezza, qualcosa di bene proviene da questa.

Quando pensi che il mondo ti volta le spalle, osserva bene: Sei soprattutto tu che volti le spalle al mondo!!!

Quando pensi che tu non hai una possibilità quando non possiedi ciò che vuoi, probabilmente tu non lo avrai.
Se credi in te, probabilmente, presto o tardi, tu lo avrai.

Ricordati sempre dei complimenti che ricevi.

Dimentica le osservazioni cattive.

Dì sempre alla gente ciò che consideri a proposito di loro, ti sentirai meglio quando lo sapranno.

Nessuno merita le tue lacrime e i tuoi pianti, e colui che li merita veramente non ti farà mai piangere.

Se hai un migliore amico, prendi tempo per dirgli ciò rappresenta per te.

Pubblicato in Varie | Contrassegnato | Lascia un commento

Ricetta: Bucatini con il tonno al forno

Anche questa domenica ho preparato un pranzetto per mio marito

Ingredienti (per due persone)

– 200 gr di bucatini;
– 2 scatolette di tonno sgocciolate;
– 400 gr di salsa di pomodoro;
– 100 gr di mozzarella;
– una manciata di capperi;
– prezzemolo q,b.;
– sale; pepe;
– 1/2 bicchiere d’olio d’oliva;
– 1 spicchio d’aglio


Preparazione

In un tegame far imbiondire l’aglio con l’olio; quindi versare la salsa di pomodoro.
Unire le scatolette di tonno ben sgocciolate, il prezzemolo, i capperi, il sale e il pepe. Far addensare il sugo.

Cuocere i bucatini in abbondante acqua salata e scolarli al dente. Condirli con un mestolo di sugo.
Prendere una teglia da forno o come ho fatto io delle vaschette di alluminio monoporzioni, cospargervi un pò sugo e metà dei bucatini. Unire la mozzarella precedentemente tagliata a dadini, ricoprire con la rimanente pasta e con un altro po’ di sugo.
Infornare a 200° per 30 minuti circa.

Mio marito ha pensato al vino: Castello delle Femmine di Terre del Principe
Ottimo abbinamento a suo dire.
Io ne capisco un po’ meno 🙂

Pubblicato in Cucina | Lascia un commento

Ricetta: Farfalle melanzane e salsiccia

Domenica ho cucinato per mio marito.
Mi piace preparargli pranzetti particolari la domenica, visto che durante la settimana a pranzo mangia alla mensa aziendale e la sera il tempo per preparare manicaretti è sempre troppo poco.

Ecco la ricetta di domenica:
Farfalle con melanzane e salsiccia

Ingredienti
– 350 gr di farfalle;
– 2 melanzane piccole;
– 200 gr salsiccia;
– 5 pomodorini rossi;
– 1 spicchio d’aglio;
– 200gr di passata di pomodoro;
– 1 peperoncino;
– una manciata di capperi;
– 3 foglie di basilico;
– olio d’olia e sale q.b.

Preparazione

Lavare e pulire le melanzane lasciando la buccia. Tagliarle a dadini e metterle a bagno in una coppa d’acqua per 15 min circa.
In una padella imbiondire l’aglio con un filo d’olio d’oliva ed un peperoncino. Unire la salsiccia spellata e spezzettata ai pomodorini a pezzetti; soffriggere per qualche minuto girando con un cucchiaio di legno.
Aggiungere le melanzane e cuocerle a fuoco basso continuando a girare.
Versarvi il sugo ed insaporire con una manciata di capperi e con qualche foglia di basilico tritata. Aggiustare di sale ed ultimare la cottura.

Intanto, lessare le farfalle in acqua leggermente salata. Scolarla e saltarla in padella con il condimendo. Impiattare e servire caldo.
A piacere si può spolverizzare con del grana grattugiato o cacioricotta.

Consigli Post-Produzione:
Mettere più salsiccia e meno melanzane.
Far cuocere bene le melanzane
Io ho messo più sugo di quanto scritto in ricetta, perchè mio marito ama le cose “sugose” 😉

Pubblicato in Cucina | 1 commento

E’ arrivata Sofia!

E’ vero… avrei dovuto scrivere questo post un bel po’ di tempo fa. Ma con una bimba piccola in casa è davvero difficile trovare il tempo per mettersi al pc e scrivere.
Comunque ecco qui:

Finalmente dopo un bel po’ di preoccupazioni è arrivata Sofia.
Dopo i primi mesi di gravidanza trascorsi tranquilli, a giugno sono iniziati i primi problemini… Sembrava dovesse nascere pre termine invece alla fine siamo arrivate alle 39esima settimana. Sono stata a “riposo forzato” dal 15 giugno al 5 agosto.
La signorina già a giugno aveva voglia di venire al mondo. Ma era un po’ troppo presto visto che la DPP era 3 settembre!!!
Così fino all’inizio di agosto sono rimasta a casa.
E vai di vasosuprina x contenere le contrazioni.
Poi arrivate alle 35esima settimana la dott.ssa mi ha detto che non c’erano più grandi problemi se fosse nata pretermine. E mi ha sospeso la vasosuprina.
Così sono andata qualche giorno al mare dai miei con la borsa pronta convinta di partorire da un momento all’altro. Invece la signorina a quel punto ha deciso di farsi attendere 🙂
Dai monitoraggi settimanali non risultava nulla di nulla, finchè il 26 agosto….

Ore 6:00
mi sono svegliata con qualche piccola perdita di sangue. Non mi preoccupo molto, perchè so che può essere normale.

Ore 14:00
Le perdite sono aumentate perciò chiedo a mio padre di accompagnarmi al pronto soccorso x un controllo.
Dall’eco, dal monitoraggio e dalla visita non risulta nulla.
Così me ne torno a casa con mio marito che ne frattempo mi aveva raggiunto in ospedale.
Il tempo di arrivare a casa e … ecco i dolori. Rassicurata dalla visita fatta poco prima e dalla dottoressa che mi aveva detto che non c’era nulla in programma mi sono messa un po’ sul letto pensando passassero presto.
Invece erano sempre più forti e ad intervalli sempre più regolari.

Ore 18:00
Ritorno al PS. La stessa dottoressa che mi aveva visitato la mattina mi rivisita e mi dice che sono in pieno travaglio!!!!!!
Mi fanno cambiare direttamente lì al pronto soccorso e mi trasportano in sala parto. Passato il primo momento di terrore mi tranquillizzo e aspetto su una sedia che mi facciano entrare. Oramai ci siamo

Ore 19:00
Arriva il mio angelo custode Bianca che resterà con me durante il parto, mi terrà la mano nei momenti peggiori e si commuoverà con me alla vista della piccina appena nata.

Ore 19.30
Finalmente mi fanno “accomodare” sul lettino e mi mettono la flebo.
Iniziano le vere contrazioni!!!!
Sono forti, sempre più forti!
Cerco di non farci caso, pensando alla partita del Napoli, in pieno svolgimento e a Bianca che continua a messaggiare con Enrico che attende impaziente con tutti gli altri fuori dalla sala parto 🙂
Ad un certo punto il dottore mi dice che ci siamo e che devo cominciare a spingere.
Non ho seguito un corso pre parto per cui non avevo idea di cosa fare.
Fortunatamente una gentile dottoressa mi ha detto come fare a spingere x bene e a respirare.
Stringendo forte la mano di Bianca ho spinto … uno…due…tre volte e quando ho aperto gli occhi ho visto i piedini!!!!!

Ore 21:28
E’ nata!!!!!!!

Le prime parole che ho sentito sono state quelle del medico che si congratulava x la velocità e la bravura. E poi…. eccola!
L’ostetrica mi ha portato questo fagottino minuscolo tutto avvolto nella coperta.
Che emozione. Mi sono commossa, dopo tanto tempo e tante preoccupazioni finalmente era nata!!!!
Uno scricciolo lungo 49 cm che pesava 2kg. e 960 gr.

I problemi sono nati subito dopo.
La placenta non si è staccata. Il medico ha aspettato un po’ poi ha deciso di intervenire manualmente!
E così mi hanno staccato la placenta dopo ben un’ora dal parto con le mani.
Ma anche così non è stato facile. Proprio non voleva venir via.
Più di un dottore c’ha provato senza risultato … che dolore!
Finchè hanno chiamato un altro medico che in meno di un secondo ha fatto tutto.

Avevo sentito storie di parti dolorosissimi con ore e ore di travaglio, io sinceramente non ho sentito molto dolore, certo dire che non ci sono dolori è una bugia, ma onestamente ho sentito più dolore nella fase di secondamento che durante il parto.
E poi per essere un primo figlio a detta di tutti mi è andata bene!!!
Sofia é nata alle 21.28, quindi dopo solo due ore scarse di travaglio 🙂

Ore 00:30
Esausta, felice, commossa finalmente entro nella stanza. Ma dovrò aspettare le 11:00 del giorno 27 per poter stringere tra le braccia MIA FIGLIA!

Adesso siamo nel caos più assoluto.
Un bimbo in casa ti stravolge la vita, in senso positivo e negativo. 🙂
Nei momenti peggiori basta un suo sorriso sdentato … e tutto sembra risplendere 🙂

Pubblicato in Me | 1 commento