Una delle mie passioni

Piano piano cominciamo a riprender forma!
Ho appena aggiunto una pagina con una buona parte dei miei lavori a punto croce:

I miei lavori a punto croce

Pubblicato in Hobby | Lascia un commento

Ciao mondo!!

eccomi qui… ci riprovo 😉
Le mie amiche bookaholic mi hanno fatto venir voglia di continuare a scrivere 🙂

Che ne pensate? Accetto suggerimenti

Pubblicato in Senza categoria | 3 commenti

Mentre dormi – Max Gazzè

Mentre dormi ti proteggo
e ti sfioro con le dita
ti respiro e ti trattengo
per averti per sempre
Oltre il tempo di questo momento
arrivo in fondo ai tuoi occhi
quando mi abbracci e sorridi
se mi stringi forte fino a ricambiarmi l’anima
Questa notte senza luna adesso
vola.. tra coriandoli di cielo
e manciate di spuma di mare
Adesso vola
Le piume di stelle
sopra il monte più alto del mondo
a guardare i tuoi sogni
arrivare leggeri
Tu che sei nei miei giorni
certezza, emozione
Nell’incanto di tutti i silenzi
che gridano vita
sei il canto che libera gioia
sei il rifugio, la passione
Con speranza e devozione
io ti vado a celebrare
come un prete sull’altare
io ti voglio celebrare
come un prete sull’altare
Questa notte ancora vola
tra coriandoli di cielo
e manciate di spuma di mare
Adesso vola
Le piume di stelle
sopra il monte più alto del mondo
a guardare i tuoi sogni
arrivare leggeri
Sta arrivando il mattino
stammi ancora vicino
sta piovendo
e non ti vuoi svegliare
resta ancora resta per favore
e guarda come…
vola tra coriandoli di cielo
e manciate di spuma di mare
Adesso vola
Le piume di stelle
sopra il monte più alto del mondo
a guardare i tuoi sogni
arrivare leggeri
Vola… Adesso vola
Oltre tutte le stelle
alla fine del mondo
vedrai, i nostri sogni diventano veri!

Pubblicato in Musica | Lascia un commento

Uomini che odiano le donne – Trilogia Millenium – Stieg Larsson

Regalo di compleanno dello scorso anno di mio marito, ho aspettato che si sgonfiasse l’effetto mediatico e ho resistito alla tentazione di vedere il film. Non volevo farmi influenzare troppo.
L’inizio del libro è un po’ lento ma serve a costruire la storia e a delineare i personaggi, ho fatto fatica a stare dietro a tutti i nomi della famiglia Vanger.
Però subito dopo la storia si infiamma ed è un crescendo continuo di emozioni e colpi di scena.
Una lettura da cui si riesce difficilmente a staccarsi, a parte le ultime pagine, per leggere le quali ho faticato di nuovo. I personaggi sono tutti ben delineati e descritti.
La vera protagonista è Lisbeth, ragazza controversa e forte della quale non si può non rimanere incantati, soprattutto se contrapposta all’altro protagonista, il giornalista Mikael Blomkvist che in certe occasioni mi ha lasciato perplessa con i suoi comportamenti.

In definitiva un libro che …mi ha tenuta sveglia per ben due notti 🙂

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Il Fattore Scarpetta – Patricia Cornwell

Non potevo non leggerlo. Sono un’accanita lettrice di Patricia Cornwell. Li ho letti tutti.
Li compro senza leggere recensioni o commenti in giro.

Però… questa volta però mi ha deluso.
Sono presenti tutti i personaggi che amo e che fanno parte della vita di Kay Scarpetta, ma questa volta sembra quasi che abbiano storie separate e fanno fatica a legarsi fra loro.
L’ho trovato lento e a volte senza senso.
Il peggio arriva nelle ultime pagine dove la conclusione affrettata mi ha lasciato molto perplessa..e anche un pò amareggiata.

Consigliato solo a chi ha letto gli altri libri e quindi conosce i personaggi.

Pubblicato in Libri | Lascia un commento

Molto forte, incredibilmente vicino – Jonathan Safran Foer

Bello ed emozionante.
Il dramma dell’11 settembre visto con gli occhi di un bambino, Oskar  del quale non è possibile non innamorarsi.
E’ toccante la descrizione di Oskar, la sua disperazione per aver perso il padre e non sapere come, il chiedersi se si è lanciato giù dalla Torre o se è bruciato vivo in quell’inferno.

Ammetto che all’inizio mi sono trovata spiazzata davanti all’originale impaginazione o all’alternarsi di voci narranti, con flashback nel passato dei nonni, nella Germania nazista.

E’ il primo libro che leggo di Foer: Grande!!!!!
Il suo è un linguaggio fatto di immagini, non si limita a raccontarti una storia, cerca di fartela sentire addosso e nelle ultime pagine sembra di trovarsi con Oskar e "l’inquilino" a fare quello nessuno riuscirebbe a fare.
Ed è toccante come quest’autore presenti un doppio distacco proprio grazie alle vite dei personaggi.
Quello sconvolgente di Oskar dall’adorato padre, improvviso e doloroso e quello ugualmente doloroso di un padre troppo spaventato dalla vita dal proprio figlio, ancora nel grembo della madre, e per il quale le uniche parole che riesce ancora a trovare si perdono fra le pagine di decine e decine di lettere mai spedite.


Pubblicato in Libri | Lascia un commento

Se solo fosse vero – Marc Levy

Breve romanzo che racconta una storia d’amore, una storia ai lmiti del credibile.
Nonostante non abbia apprezzato molto il libro per la sua trama l’ho trovato molto introspettivo, intimistico e che lascia molto su cui riflettere.
Il dolore per la morte della madre del piccolo Arthur che ritorna prepotente all’apertura della sua casa, il "rileggere" la vita della madre con occhi da adulto sono temi importanti, che l’autore poteva forse esplicare meglio. Così come il tema dell’eutanasia, solo accennato.
Ma forse se avesse trattato approfonditamente quest’argomento il romanzo non sarebbe stato "la fiaba d’amore" che invece è.

Pubblicato in Libri | Lascia un commento

L’isola sotto il mare – Isabel Allende

Isabel Allende non mi ha mai deluso.
E anche questa volta è così.

Un’isola sotto il mare è il posto che tutti vorremmo raggiungere: un luogo dove non c’è dolore e non ci sono sofferenze. Un posto che vorrebbero raggiungere anche tutti gli schiavi neri che vivono nelle piantagioni di Saint Domingue, l’attuale Haiti.

Personaggio principale, come in tutti i libri della Allende è una donna, un’eroina. In questo romanzo è Tetè.
La sua storia comincia a 9 anni quando viene venduta come schiava e proseguirà tra varie vicissitudini fino alla maturità. Nel mezzo la storia di Haiti, la rivoluzione degli schiavi e i primi segnali della politica abolizionista che arriverà solo in seguito.
Teté come tutte le eroine della Allende non ha una vita semplice, ma una vita di lotta, fin da bimba.

Lotta contro il suo padrone, un uomo bianco e libero, che la violenta in continuazione e la rende madre due volte.

Lotta contro la società che la condanna perchè donna e soprattutto  mulatta.

Lotta per amore. Per amore dei figli e per amore di Gambo, suo unico e grande amore. 

La sua vita sarà segnata dalla sofferenza, fino all’ultima pagina del romanzo. Ma lei non si lascerà mai abbattere dal dolore e andrà sempre avanti.

"Perchè la sua z’etoile, la sua stella, brilla anche quando la notte è nuvolosa"

Per questo ho adorato questo libro e Tetè.
Anche quando tutto è nero, quando tutto ci sembra insormontabile, dobbiamo seguire la nostra z’etoile che brilla nel cielo.

Pubblicato in Libri | Lascia un commento

Vita

 
Saranno gli ormoni… ma non riesco a non commuovermi ascoltando questa canzone. Io …che ho sempre odiato l’autore di questo testo, mi sono ricreduta.
Un figlio ti cambia la vita. Le canzoni dedicate ai figli appena nati sono tante. Una su tutte "Avrai" del MIO Claudio.
Ma questa davvero mi ha preso al cuore.
Da ascoltare ad occhi chiusi. Così nessuno vede che mi sono commossa.
 
Vita
Vorrei che fosse una canzone a dare un’ emozione con insolite parole
provo a scrivere di te
su di un foglio bianco latte c’è una stella che riflette gli occhi tuoi che dalla culla fanno luce nelle notte
poco più di mezzo metro vali tutto già per me
ma non sai che per qualcuno io valevo come te tanto amore

Vita, qui comincia la tua vita
perchè Dio m’ha regalato un amore sconfinato dal pensiero d’un peccato cominciato e mai finito
e che porto dentro me
ci sarò io pronto a difenderti dal male
farò a pugni con la febbre per non farla mai salire,
lotterò contro i dolori per non farti mai soffrire sarò sempre accanto a te,
sei vita per me
tu sei qualche cosa di speciale sei luce del mio cuore

Vedrai le nuvole arrivare poi dissolversi nel sole basterà solo una rondine per far primavera sarò io l’amico vero per giocare insieme a te
troverai qualcuno al mondo che ti parlerà di me, con amore
Ti dirà che sono stato un grande
ci sarà poi qualcun altro a dirti non contavo niente
ma alla fine quel che conta è che per te sarò importante

chi può amarti più di me, nessuno
tu che sei la vera mia ricchezza
sei l’incontro di due cuori una capanna di dolcezza
sei il futuro nel mio tempo che raccoglie tutti i giorni
ogni battito di te, sei vita per me

Prima che tu fossi figlio mio
di mio padre e di mia madre sono stato figlio anche io
ma non è bastato il tempo e tutto quello che mi manca forse è una carezza di più che avrei voluto anche io ma io non ero Dio

Vita qui comincia la tua vita prova ad andarci a piedi nudi
attraversa la tua strada sia in discesa che in salita
per cercare in ogni giorno una risposta ai tuoi perchè
sarai felice come me proprio come me a un figlio tuo gli parlerai di te.

 
 
– Gigi D’Alessio –
 
 
Pubblicato in Musica | Lascia un commento

Il Tempo che vorrei – Fabio Volo

"Il volo da noi è un’abitudine"
 
Così ha scritto sulla prima pagina la persona che me l’ha regalato per il mio compleanno.
Un sottile doppio senso che in pochi riescono a capire, ma che io ho apprezzato molto.
 
Ho letto tutti i libri di Fabio Volo. E li ho adorati tutti.
E questo non poteva essere da meno.
I libri, come la musica e il cinema devono "emozionare".
Devono trascinarti  nella storia.
Ed è questo che ho trovato. Sembra di vivere con Lorenzo. Di soffrire le sue stesse pene.
Sembra quasi di "girare nudo per casa" con lui.
Mi sono emozionata tantissimo quando Lorenzo recuperato il rapporto con il padre gli fa compagnia in ospedale in attesa di un esito incerto. Mi sembrava quasi di aspettare con loro in quella corsi adi ospedale…
Un padre che per la prima volta riesce ad aprirsi con il figlio. Riesce "a vivere" il figlio. 
Due storie legate entrambe dallo stesso sentimento: quello di recuperare un rapporto.
Con il padre che ha sempre vissuto per il lavoro senza dedicarsi troppo alla famiglia e con la compagna che se n’è andata perchè stanca del suo non saper dimostrare l’amore che prova. L’alternarsi dei capitoli e delle due storie rende veloce la lettura. Fino alla scena finale.
Secondo me non poteva avere finale diverso la storia fra Lorenzo e Federica.
 
Fabio Volo… un’abitudine che non si riesce a lasciare.
 
Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento